31 Ottobre : Edwige Fenech nel Thrilling all’italiana.


DOMENICA UNCUT

Domenica 31 ottobre

Edwige Fenech nel Giallo/Thrilling all’italiana.

Orari proiezioni:

Ore 16:00 5 BAMBOLE PER LA LUNA D’AGOSTO di Mario Bava, 1970.

***

Ore 18:00 PERCHE’ QUELLE STRANE GOCCE DI SANGUE SUL CORPO DI JENNIFER? di Giuliano Carnimeo, 1972.

***

Ore 21:00 TUTTI I COLORI DEL BUIO di Sergio Martino, 1972.

***

Presso TWIGGY CLUB Via De Cristoforis n.5 Varese.

INGRESSO GRATUITO

▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀

5 BAMBOLE PER LA LUNA D’AGOSTO 

 

“Un film più discusso che visto, criticato dallo stesso regista, valido più per le sue suggestioni pop che per la riuscita come film. Gli Eurofans americani impazziscono per questa pellicola letteralmente stracolma di colori, plastiche, forme, balli e atmosfere della pop art. Su Stracult di Giusti, Stefano Della Casa, dice a proposito: “Le aperture pop nel cinema di Mario Bava sono a volte più underground di tutta la Cooperativa Cinema Indipendente. Anzi, Bava è il traduttore italiano della pop art e Edwige Fenech di Cinque bambole per la luna d’agosto è un po’ la minestra Campbell di Andy Warhol“.

(Estratto della recensione pubblicata da www.exxagon.it)

▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀

PERCHE’ QUELLE STRANE GOCCE DI SANGUE SUL CORPO DI JENNIFER?

 

“Perché quelle strane gocce sul corpo di Jennifer? deve il suo successo non solo al chilometrico titolo wertmulleriano, ma all’accatastamento di situazioni e personaggi assurdi. Indimenticabile Oreste Lionello nei panni del fotografo gay, imperdibile la coinquilina svampita, senza dimenticare la lasciva vicina di casa lesbica, il tossico ex della Fenech che semina orchidee per la via, la spogliarellista nera che pesta duro, la vecchia del pianerottolo bigotta e misteriosa, il deturpato col fetish dei fumetti gialli. La Fenech e Hilton titaneggiano: lui architetto con la fobia del sangue ma non abbastanza limpido da non poter essere sospettato, la Fenech spaventatissima e procace (e sempre pronta a cambiarsi di abito) che in passato si deliziava con orgette flower-power. “

(Estratto della recensione pubblicata da www.exxagon.it)

“Musiche di Bruno Nicolai, belle, inquietanti e al contempo romantiche con l’harpsichord che scandisce in testata i passi della squillo di turno. Sicuramente, quando Simonetti compose i titoli di Profondo rosso nel 1975, aveva in testa il tema di questo film perché stilisticamente è molto simile benché strumentalmente elettronico e non orchestrale come il lavoro di Nicolai. “(Estratto della recensione scritta da Andrea Natale, pubblicata da scheletri.com)

▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀

TUTTI I COLORI DEL BUIO

“Tutti i colori del buio é un film da consigliare a tutti gli amanti del cinema anni settanta, in quanto sviluppato con un linguaggio tipico dell´epoca, oramai distante dai tempi nostri, ma interessante sotto diversi profili. Un horror che si allontana dal semplice splatter fine a sé stesso per approdare ai lidi di una paura piú profonda, psicologica, una trama tessuta laboriosamente per tutto lo sviluppo della pellicola. “

“Le cornici di cui il regista si serve per esprimere il delirio che si sta scatenando nella mente della giovane donna, riportano al linguaggio di Dario Argento nel suo Profondo Rosso (anche se Tutti i colori del buio é precedente), pellicola nella quale la rappresentazione di macabri ed insoliti oggetti, fotografavano il profilo di una mente malata. Cosí Sergio Martino si serve di un teatro di posa con una scenografia semplice ma distorta nelle proporzioni e sfasata da grandangoli e effetti caleidoscopici, quasi a riprodurre la dimensione priva di spazio e tempo di un ricordo.
Ad articolare il film sono torbidi intrighi tra i personaggi, che vengono ad affiorare nella seconda parte, giustificando il tutto e preparando alla conclusione. “

(Estratto della recensione scritta da Lucafly , pubblicata da splattercontainer)

▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...