– PROIEZIONI IN RIVA AL LAGO –


– PROIEZIONI IN RIVA AL LAGO –

DOMENICA UNCUT- DOMENICA 26 AGOSTO 2012

Ore 21:30
Howard… e il destino del mondo (Howard the Duck, Willard Huyck, 1986)

Ore 23:30
Freaked (Tom Stern, Alex Winter, 1993)
▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀
Presso LA SAUNA recording studio
Via dei Martiri n.2 -Varano Borghi (VA)
FREE ENTRY
▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀
LA SAUNA :
https://www.facebook.com/pages/La-Sauna-recording-studio/68777161401
http://www.myspace.com/saunarecording
http://www.lasaunastudio.com/

!!! IMPORTANTE !!!

NON PARCHEGGIATE LUNGO LA STRADA PROVINCIALE. MULTA SICURA.
Potete invece lasciare la macchina:
– nel parcheggio vicino al ponte della ferrovia, in direzione varano
– nel parcheggio a 200 metri dallo studio sulla sinistra in direzione Corgeno/Vergiate
– nel parcheggio dal Camping “La Madunina”, sempre in direzione Corgeno/Vergiate, sulla destra a 300 metri dallo studio
-Nelle stradine sulla collina sopra lo studio.
▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀

Howard the Duck

La pellicola narra la storia di Howard, un sarcastico papero antropomorfo originario della città di New Stork City sul pianeta Duckworld (dove le anatre si trovano in cima alla scala evolutiva), che per via di un esperimento dimensionale, non andato a buon fine, si ritrova scaraventato sulla Terra, a Cleveland. Dopo l’iniziale spaesamento, il pennuto fa la conoscenza della bella cantante Beverly, che prende a cuore il suo problema e lo aiuta a tornare a casa…

Giudicato all’uscita troppo stupido per gli adulti e troppo malizioso per i bambini, rivedendolo oggi non è poi così malvagio: intriso di subcultura anni Ottanta, dalle gonfie capigliature delle ragazze alla colonna sonora pop-rock, questo film appare un po’ come uno strampalato mix fra E.T. e Ritorno al futuro, andandosi a collocare in un filone di fantascienza grottesca molto in voga in quel periodo.

Certo, attualmente un film simile risulterebbe impensabile senza un massiccio utilizzo della grafica digitale, ma proprio nella grave scarsità di mezzi, unitamente allo spirito iconoclasta, ma al tempo stesso ingenuamente adolescenziale, nasce il suo fascino, perverso, che ne ha fatto, per molti anni, un must della programmazione televisiva durante le feste di Natale, nonché un oggetto di culto da parte dei nostalgici.

http://www.cinemaerrante.it/

▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀

Freaked

Ricky Coogin, ex baby-attore prodigio diventato negli anni una star di serie tv, viene ingaggiato dalla multinazionale EES per recarsi in un’isola sudamericana, Santa Flan, come agente per un nuovo fertilizzante denominato Zygron 24. Giunto sull’isola con l’amico Ernie trova un gruppo di ecologisti che protestano contro la EES e lo Zygron 24, considerato altamente tossico ed inquinante: tra di loro fa conoscenza della bella Julie. Mentre i tre sono in auto diretti alla fabbrica di Zygron decidono di fermarsi in uno strano parco di divertimenti chiamato “FreekLand”: qui fanno la conoscenza del folle Elijah Skug che rapisce le persone per poi trasformarle in bizzarri mostri mutanti da esporre nel suo parco come attrazione, ma Ricky e i suoi compagni se ne accorgeranno quando ormai sarà troppo tardi.

Spassosa e demenziale horror commedy. Se il genio di Tod Browning e la follia di David Zucker si fossero incontrati avrebbero certamente originato questo Freaked, della coppia Alex Winter e Tom Stern. Un caos di plastilina, maschere di cartapesta, lattice e pittura colorata mischiato a demenzialità in pieno stile “Pallottola spuntata”. Lo scienziato Elijah Skug con un computer, un programma di sua invenzione e lo Zygron 24 riesce a creare una mistura verde (simile ad un concentrato di verdura) che, spalmato addosso alla vittima di turno, la trasforma in un mostro deforme e orrendo. Skug dà così vita alla Bestia Umana (Ricky si trova infatti la metà sinistra del corpo orribilmente deformata), un ermafrodita con due torsi e due teste (Ernie e Julie), l’Uomo Naso, l’Uomo Mucca, L’Uomo Cane, La Fiamma Eterna (indovinate da dove esce la fiamma?), Testa di Calzino, la Donna Barbuta, l’Uomo Rospo, l’Uomo Rana (dei Navi Seals), la Donna Capoccia, l’Uomo Verme ed altri ancora. L’idea nasce certamente da Freaks di Tod Browning ma qui la deformità, esageratamente assurda, viene presa come pretesto per ridere e far ridere, e l’intenzione è decisamente riuscita.

Un film forse passato sin troppo presto nell’anonimato, una meteora al cinema e quasi mai trasmesso in tv (ricordo di averlo visto una sola volta nel lontano 1995 su TeleLombardia). Nel cast, oltre all’autore Alex Winter nei panni del protagonista, troviamo una sempre bella Brooke Shields in un ruolo molto autoironico, il mitico Mr.T nei panni della Donna Barbuta, e molti noti caratteristi come Bill Sadler (protagonista di “I racconti della cripta: Demon Night”, 1994 di Gilbert Adler), Randy Quaid nei panni di Elijah Skugs, Dwight Schultz (Murdock della serie A-Team), e Bob Goldthwait nel ruolo (e voce) di Testa di Calzino; mentre l’Uomo Cane sembrerebbe essere (perché non accreditato) un giovane Keanu Reeves.

http://www.splattercontainer.com/

▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀

Una Risposta

  1. Proposte cinematografiche sempre troppo interessanti… peccato per la distanza geografica che ci separa, altrimenti sarei vostro ospite fisso🙂

    25 agosto 2012 alle 1:56 PM

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...